Dizionario Scultori

Atlante Regionale

 
 

 

 

 

     

LINKS

 

I GRANDI MUSEI NEL MONDO:

  • Il Louvre - Parigi
    Comprende dal 1791 tutte le collezioni dei re di Francia, arricchite da lasciti e acquisizioni successivi. Dalle raccolte di Francesco I proviene la Ninfa di Cellini; da quella di Richelieu, confluita poi nelle collezioni reali, la coppia di Schiavi o Prigioni di Michelangelo per la tomba di Giulio II. Vi sono conservate inoltre opere dei maggiori scultori rinascimentali francesi (Goujon, Pilon).

  • Hermitage Museum - San Pietroburgo
    Aperto al pubblico nel 1852 col fiore delle collezioni degli zar e arricchito man mano da successive acquisizioni, comprende una delle più vaste pinacoteche del mondo, una ricchissima sezione di arti minori e una nutrita raccolta di sculture, tra cui un Michelangelo (Giovane accosciato) e vari protagonisti del secondo Quattrocento fiorentino (Mino da Fiesole, Benedetto da Maiano, Desiderio da Settignano, Antonio Rossellino, Antonio Pollaiolo). Presente inoltre diversi capolavori del Canova.

  • The Metropolitan Museum of Art - New York
    Venne fondato nel 1872 e si arricchì in seguito di fondi privati e di lasciti; comprende ricchissime sezioni di arte antica e moderna occidentale e orientale.
    La scultura italiana è rappresentata da importanti artisti rinascimentali: Andrea della Robbia (Madonna con il bambino), Antonio Rossellino, Giambologna, Bernini,

  • National Gallery of Art - Washington
    Costituita dal confluire di cospicue collezioni private, anzitutto quella di Andrew Mellon, primo ideatore della galleria, e poi quelle Widener,Gress, Dale, fu inaugurata del 1941. Nella sezione di scultura figurano Donatello, Desiderio, Mino da Fiesole, Verrocchio (Busto di Giuliano de' Medici), Giovanni di Balduccio, Canova, Algardi e molti altri.

  • Kunsthistorisches Museum - Vienna
    Dal 1891 riunisce le collezioni di dipinti, oggetti archeologici, armi e arti minori raccolte tra il XVI e il XVIII secolo dagli imperatori della casa di Asburgo. La collezione di oreficerie vanta la saliera in oro del Cellini e oggetti prodotti per la corte di Rodolfo II a Praga.

  • Victoria and Albert Museum - Londra
    Venne costruito nel 1852 dopo l'Esposizione Internazionale di Londra dell'anno precedente, come museo di arti applicate antiche e moderne. Dopo il 1854, con l'acquisto di intere collezioni (Gherardini, Gigli-Campana) il museo di arricchì anche di sculture italiana quattrocentesche, comprendenti opere di Donatello (Ascensione e consegna delle chiavi a San Pietro), di Antonio Rossellino, di Desiderio da Settignano e di Luca della Robbia (Lavori dei mesi). Per le arti minori, il museo conserva una delle maggiori raccolte di maioliche italiane, oltre a cassoni e oreficerie rinascimentali.

  • Staatliche Museen - Berlino
    Nelle collezioni berlinesi, riunite a partire dal 1830 nel complesso della Museumsinsel, era compresa anche una raccolta di scultura tedesca ed europea, resa organica mediante acquisizioni successive sotto la direzione di Wilnelm Bode, negli anni tra il XIX e il XX secolo.

  • Galleria degli Uffizi - Firenze
    In un edificio costruito dal 1560 al 1580 per l'amministrazione ducale, Ha come nucleo una parte delle collezioni dei Medici (alcuni pezzi delle quali si trovano a Palazzo Pitti). Presenta soprattutto grandi capolavori della pittura italiana, come Botticelli, Raffaello, Giotto, Caravaggio e tanti altri.

  • British Museum - Londra
    Museo nazionale che risulta dall'acquisto, nel 1753 di una collezione privata di oggetti d'arte, aperto al pubblico nel 1759 e trasferito nel XIX sec. in un palazzo costruito appositamente dall'architetto Robert Smirke, Antichità assire, greche, romani, medievali.

  • Museo Nacional del Prado - Madrid
    Formato nel 1819 riunendo le collezioni reali e installato in un edificio neoclassico della fine del XVIII sec., ospita i capolavori della scuola spagnola di pittura (con i suoi più grandi maestri: El Greco, Velazquez, Goya) lasciando spazio alla scuola italiana (Tiziano, Veronese, Tintoretto ecc..) e olandese.

  • Museo Nazionale d'Arte Moderna (Centre Pompidou) - Parigi
    Stabilito dal 1977 nel Centre G.Pompidou, ha ereditato dai musei del Lussemburgo (1818) e dal palazzo di Tokyo (1939). Campionatura delle arti del XX sec. in Occidente, con eccellenti serie per quanto riguarda l'arte francese e la scuola di Parigi. Presenta numerose sculture dei grandi artisti stranieri del 900.

  • Collezione Peggy Guggenheim - Venezia
    La Collezione Peggy Guggenheim è uno dei musei più importanti in Italia per l'arte europea ed americana della prima metà del ventesimo secolo. Situato sul Canal Grande, in quella che fu l'abitazione di Peggy Guggenheim fu aperto nel 1951 dalla nipote di Solomon R Guggenheim, ricco industriale americano e collezionista d'arte, il museo ospita la collezione personale di arte del ventesimo secolo di Peggy Guggenheim, ma anche opere di altre collezioni e mostre temporanee. Tra i vari capolavori, ricordiamo un audace cavaliere di Marini, "L'uccello nello spazio" di Brancusi, "Ecce puer" del Medardo Rosso e la "Donna che cammina" di Giacometti.

  • Museo dell'Opera di Santa Maria del Fiore - Firenze
    Museo istituito per accogliere le opere d'arte che nel corso dei secoli erano state rimosse dal Duomo di Firenze e dal Battistero. Vanta diversi capolavori della scultura italiana come le statue della facciata di Arnolfo di Cambio, le Cantorie di Donatello e Luca della Robbia per le sacrestie, la Pietà di Michelangelo, le sculture di Bandinelli per la recinzione del Coro della cattedrale e molto altro ancora.

  • Museo del Bargello - Firenze
    Il Museo Nazionale del Bargello si trova in uno dei palazzi pubblici più antichi di Firenze (1255). Dapprima sede del Capitano del Popolo e poi del Podestà, divenne nel secolo XVI sede del Consiglio di Giustizia e della polizia, il cui capo era detto, appunto, "il Bargello". La destinazione del complesso a Museo Nazionale si ebbe soltanto alla metà dell'Ottocento.
    Presenta alcuni tra i massimi capolavori del Rinascimento toscano come alcune opere del Donatello (Il San Giorgio e i David), di Desiderio da Settignano e Antonio Rossellino. Ci sono inoltre le due formelle che Lorenzo Ghiberti e Filippo Brunelleschi presentarono al concorso del 1401 per la porta del Battistero fiorentino, le terrecotte smaltate di Luca della Robbia e una serie di eccezionali busti di personaggi fiorentini dovuti ai più importanti scultori del Quattrocento.
    Vanta inoltre quattro capolavori di Michelangelo: il Bacco, il tondo a rilievo con la Madonna e il Bambino, il Bruto e l'Apollo; opere dell'Ammannati, di Bandinelli, di Andrea e Jacopo Sansovino, del Cellini (il modellino per il Perseo e le piccole sculture in bronzo trasportate qui dalla Loggia dell'Orcagna) e del Giambologna (Mercurio e sul verone gli splendidi animali in bronzo, eseguiti per il giardino della Villa Medicea di Castello).
    Il secondo piano accoglie inoltre, in due sale, la sezione delle robbiane di Andrea e Giovanni Della Robbia, le opere di Verrocchio (David bronzeo e Dama del mazzolino) e lo splendido medagliere mediceo.
  • Österreichische Galerie Belvedere
    Le collezioni della Österreichische Galerie Belvedere (Galleria austriaca Belvedere) comprendono opere che spaziano dal Medio Evo all’arte contemporanea. Il museo è situato nel Palazzo Belvedere, che fu costruito come residenza estiva del Principe Eugenio di Savoia ed è costituito da due palazzi: il Belvedere Superiore e il Belvedere Inferiore.
    Nel Belvedere Superiore sono custodite le Collezioni del XIX e XX secolo, con opere del Biedermeier e degli impressionisti francesi (tra cui Monet, Renoir) e con le opere maggiori di Klimt, Schiele e Kokoschka. Il Belvedere Inferiore ospita il Museum mittelalterlicher Kunst (Museo dell’arte medioevale) e il Barockmusem (Museo barocco). Questo ultimo in particolare presenta le opere maggiori della scultura barocca, come le famose “Teste caratteristiche” create nel 1770 circa da Franz Xaver Messerschmidt o le originali figure della Fontana del mercato del grano di Georg Raphael Donner.
    I due edifici sono collegati da un magnifico giardino barocco. Tutto il complesso si annovera tra i parchi ed i castelli storici più belli e meglio conservati del mondo.

  • Musei Vaticani - Roma

 


Home | Scultori Italiani | Scultori Mondiali | Le Vostre Sculture | Gallerie fotografiche | Approfondimenti |
| Mostre ed Eventi | Links | Download | Forum |  Contatti |

 

 

   

 

Home
Scultori Italiani
Scultori Mondiali
Le Vostre Sculture
Gallerie Fotografiche
Approfondimenti
Mostre ed Eventi
Links
Download
Forum
Contatti